Corrado Cantore

corrado-cantore

Corrado Cantore

Fondatore e Managing Director di TK Trading Knowledge s.r.l.

Corrado M. Cantore è nato a Chiusa di San Michele (TO) nel 1948 dove ha studiato conseguendo a Torino nel 1974 una Laurea in Amministrazione Industriale presso la Scuola di Amministrazione Industriale dell’Università di Torino alla quale, nel 1976, si andava ad aggiungere una seconda Laurea in Economia e Commercio conseguita presso la Libera Università degli Studi Sociali LUISS di Roma.

Prima di fondare la Società TK Trading Knowledge di cui conserva la carica di Managing Director, ha ricoperto importanti ruoli impiegatizi e dirigenziali presso Fiat a Torino e Alitalia a Roma intervallati da alcuni anni di Consulenza Aziendale presso una società Inglese.

Corrado M. Cantore si è occupato per decenni di mercati valutari specie in Alitalia nel ruolo di “Responsabile Ente Gestione Finanziaria a Breve di Gruppo“ laddove nell’esercizio di questa funzione dirigenziale è entrato in contatto nei primi anni 80 con esponenti di Banche Anglosassoni che nelle loro visite in Italia introducevano i primi rudimenti di Analisi Tecnica alla quale si appassionò creando in seguito la Società TK Trading Knowledge indirizzata prevalentemente alla efficace Analisi Tecnica non Lineare.

Piccolo aneddoto personale: Durante gli anni della Università di Torino, Corrado M. Cantore ha lavorato per 5 anni presso il Centro Stile Fiat in qualità di designer dove disegnava carrozzerie delle auto a mano libera: l’abitudine allora maturata di tracciare le “linee curve” delle carrozzerie delle auto l’ha portato, anni dopo, nello studio dei grafici dei mercati finanziari a sostituire “trend line” con particolari “linee curve” dallo stesso sviluppate e chiamate Evolventi Paraboliche. Della serie “Impara l’arte e mettila da parte”

Oltre ad aver pubblicato numerosi articoli su riviste specializzate in merito a Pianificazione Aziendale, Controllo di Gestione, Finanza Aziendale e Analisi Tecnica; anche per promuovere l’impiego delle Evolventi Paraboliche nel 1996 pubblicava in proprio il testo “Modelli di Trading per i Mercati Finanziari – con particolare riferimento al mercato azionario italiano” (di 580 pagine) al quale seguiva nel 1998 “Strategie di Trading con le Evolventi Paraboliche” (di 280 pagine) pubblicato da TK Trading Knowledge s.r.l..

I preziosi insegnamenti che ci offre il mercato azionario americano nel lungo periodo.

(Interpretato anche con strumenti di Analisi Chartistica non Lineare – Evolventi Paraboliche)

Nella quotidiana attività di Asset Allocation sui mercati finanziari, e più ancora nella attività di Stretto Trading, si tende a focalizzare l’attenzione sulle risposte che i diversi metodi di Analisi Tecnica di cui ci si serve quotidianamente sanno via via proporre senza sempre porre la debita attenzione alla ricerca del quadro d’insieme di lungo periodo dei diversi mercati finanziari mondiali perdendo in tal modo la possibilità di cogliere utili elementi di riferimento capaci anche di condizionare le scelte di breve termine.

Il quadro generale dei mercati nella loro evoluzione di lungo termine rispondono in maniera molto interessante a talune indicazioni di base della Analisi Tecnica, fatta cioè di semplici Trend Line, di Livelli di Impulsione basati sulla Sequenza Numerica di Fibonacci, di Comportamenti Ciclici, della percezione di Situazioni di Ipercomprato eccetera .in misura superiore a quanto ci si possa attendere.

Particolarmente interessanti sono le risposte che sa dare in questo contesto l’Analisi Chartistica non Lineare condotta con il ricorso alle Evolventi Paraboliche e più ancora l’Analisi Chartistica Algoritmica che consta nella applicazione della Analisi Chartistica non Lineare, sempre con le Evolventi Paraboliche ad un Indicatore Algoritmico quale il comune Indicatore RSI a 14 sessioni di mercato (sia su time frame daily che weekly).

In questo quadro presento nell’incontro una articolata serie di riflessioni volte proprio ad illustrare l’efficacia che alcuni di questi metodi stanno fornendo nella interpretazione dello sviluppo del mercato azionario americano nel lunghissimo periodo, con ricadute interpretative utili anche su altri mercati azionari, e funzionali anche alla gestione operativa di breve periodo.

Nell’incontro si esamineranno taluni dei temi seguenti:

  • Efficacia delle Trend Line di lunghissimo periodo sugli Indici Dow Jones, SP 500 e Comit
  • Buon riscontro di Livelli di Impulsione basati sulla Sequenza Numerica di Fibonacci
  • Buon riscontro di specifici Comportamenti Ciclici rispettati dal mercato azionario americano
  • Efficacia della Analisi Chartistica non Lineare di lungo e lunghissimo periodo
  • Efficacia della Analisi Chartistica Algoritmica di lungo e lunghissimo periodo
  • Conclusioni: temi rilevanti del quadro intermarket a metà Maggio 2019